Peter Tolstoy, biografia, notizie, foto!

Biografia di Peter Tolstoy

Petr Tolstoy è un giornalista popolare noto agli spettatori grazie ai suoi numerosi progetti implementati sulla televisione russa. Ha partecipato attivamente a programmi di persuasione politica, nonché a programmi di informazione e natura analitica, grazie ai quali è stato in grado di fare un nome, oltre a "guadagnare" un gran numero di detrattori.

Il conduttore televisivo e politico Peter Tolstoy

Ma chi è questo controverso conduttore televisivo? Cercheremo di capirlo guardando la biografia di un famoso giornalista.

I primi anni, l'infanzia e la famiglia di Peter Tolstoy

Peter Tolstoy è nato il 20 giugno 1969 nella famiglia aristocratica di Oleg Tolstoy. Il suo lontano parente è lo scrittore Leo Tolstoy. A lui, infatti, salgono i rami dell'albero genealogico della famiglia guida.

Il conduttore televisivo Peter Tolstoy ha iniziato la sua carriera nel giornale

Va notato che tra i parenti più stretti di Pietro ci sono anche alcuni personaggi interessanti, ad esempio, il suo collega in televisione Thecla Tolstaya, che è il suo cugino di secondo grado.
Il sogno di diventare un giornalista è venuto a Peter in gioventù.Dopo essersi diplomato, ha fatto domanda all'Università statale di Mosca, dove successivamente è entrato nella facoltà di giornalismo. Compagni di scuola e insegnanti Peter Tolstoy è stato ricordato come uno studente diligente con enormi ambizioni di carriera.

La carriera di Peter Tolstoy nel mondo del giornalismo

Petr Tolstoy ha iniziato la sua strada verso le vette del giornalismo nella filiale di Mosca del quotidiano francese Le Monde. In questo posto, Peter ha lavorato per due anni, per i quali è riuscito ad imparare abbastanza bene il francese e ad acquisire competenze nella specialità scelta. Dopodiché, il giornalista si è trasferito nell'agenzia di stampa dell'agenzia AFP, dove è rimasto anche per due anni.
Avendo acquisito un'esperienza preziosa in una stampa in lingua straniera, Peter Tolstoy è tornato nel mondo del giornalismo russo. Nell'ottobre 1996 è stato nominato vice caporedattore della nota compagnia televisiva Vid, dove ha successivamente lavorato alla produzione di programmi. Quindi, in particolare, è stato il curatore del progetto televisivo Scandals of the Week, nonché capo del servizio di informazioni e di supporto alle notizie della compagnia televisiva ViD. Parallelamente, il giornalista ha condotto il programma "Nel mondo delle persone", che è stato trasmesso sul canale TV-6.
Peter Tolstoy ha parlato al GUU
Peter Tolstoy ha deciso di lasciare il suo precedente lavoro solo nel 2002, su invito di Andrei Pisarev, dopo essersi trasferito su Channel Three. Nella nuova sede, Peter Tolstoy ha guidato il programma informativo e analitico "Conclusioni" e dal 2004 è anche il redattore capo del canale. Pochi mesi dopo, Peter Tolstoy è stato promosso a CEO del terzo canale.
Tuttavia, la vera popolarità arrivò a Peter Tolstoy dopo il passaggio al Primo Canale. Nell'agosto 2005, è stato invitato personalmente da Konstantin Ernst. È piuttosto straordinario che il suo intero team creativo lo abbia seguito. Di conseguenza, il programma Sunday Time presentato alla dirigenza del Primo divenne in realtà la continuazione ideologica del programma Conclusioni, che era stato precedentemente trasmesso sul Terzo Canale.
L'apoteosi della propaganda su Channel One Peter Tolstoy
Questo progetto è stato molto popolare tra il pubblico e Peter Tolstoy è diventato immediatamente un giornalista riconoscibile. Per un certo periodo (parallelamente al lavoro sul Primo Canale) ha anche svolto funzioni amministrative sul Terzo Canale, ma successivamente ha completamente interrotto le relazioni con il suo precedente posto di lavoro.

Peter Tolstoy: politica e scandali

Concentrandosi sul lavoro giornalistico, Peter Tolstoy ha iniziato a presentare regolarmente nuovi materiali al pubblico. Nel 2007 gli è stato conferito il premio TEFI, ma in seguito è diventato un frequente bersaglio di critiche da parte della società civile e dei normali telespettatori.
Le notizie di Tolstoj erano chiamate unilaterali e ovviamente propaganda politica. In un modo o nell'altro, parlando a sostegno di Vladimir Putin e della sua squadra, il giornalista televisivo spesso si permetteva di fare osservazioni abbastanza acute contro l'opposizione, e non disdegnava di distorcere deliberatamente i fatti. In particolare, durante una delle notizie dedicate al discorso del primo ministro russo Vladimir Putin, un fischietto è stato tagliato fuori dall'inquadratura, indirizzata al politico.

Il conduttore televisivo Peter Tolstoy è specializzato in questioni politiche, ma è anche presente in spettacoli di intrattenimento.

Successivamente, Pyotr Tolstoy definì i "cialtroni" di persone che citavano informazioni che l'emergere dell'attrice Chulpan Khamatova nella campagna elettorale di Vladimir Vladimirovich era collegata alla pressione diretta delle autorità su di lei e della Fondazione benefica "Give Life" creata da lei.
Tolstoy ha anche parlato in modo critico delle persone che sono venute alla manifestazione antigovernativa in Bolotnaya Square. Per questo motivo, in un certo periodo di tempo, l'eroe di oggi è diventato il giornalista più impopolare di Channel One. Fu accusato di plagio, distorsione dei fatti e anche in assenza di imparzialità. Come risultato di tutto ciò, nel luglio 2012, Peter Tolstoy ha lasciato il programma di informazione "Sunday Time". Qualche tempo dopo, sullo stesso canale 1, il giornalista televisivo iniziò a dirigere un altro programma, Politics with Peter Tolstoy.
Nel giugno 2012, Sunday Time con Peter Tolstoy è andato in onda su Channel One per l'ultima volta. Nell'aprile 2013, insieme a Alexander Gordon, ha diretto lo spettacolo con il titolo "Politica", e un anno dopo "Time will tell" è stato aggiunto al suo "repertorio", dove Ekaterina Strizhenova ha recitato come co-presentatrice.

La vita personale di Peter Tolstoy

Per molti anni, Peter Tolstoy è felicemente sposato con una donna di nome Daria E. Evenko. Al momento, la coppia vive a Mosca e sono impegnate nell'educazione congiunta della loro figlia, Alexandra, nata nel 2000.

Peter Tolstoy ora

All'inizio del 2016 sono apparse informazioni sulla stampa, secondo le quali Petr Tolstoy potrebbe diventare un partecipante alle primarie della Russia Unita. Più tardi, nel febbraio dello stesso anno, divenne noto che Tolstoj fu incluso nel Consiglio Supremo del Partito. Alle primarie, il 22 maggio 2016, Peter Tolstoy ha vinto il 75% dei voti ed è diventato il leader nella circoscrizione elettorale di Lublin.

Nel 2016, Peter Tolstoy è stato uno dei leader in base ai risultati delle primarie "ER"

Guarda il video: LETTERATURA - Ralph Waldo Emerson (Febbraio 2020).